L’offerta del mandala dell’Universo - Offering Cosmos Mandala – (3 Giugno 2013)

pubblicato 03 giu 2013, 16:43 da Annalisa Ippolito   [ aggiornato in data 03 giu 2013, 17:31 ]
L'immagine accanto riprodotta rappresenta una composizione molto bella e molto raffinata dell’Offerta del Mandala dell’Universo, rappresentato nell’antica cosmologia indiana. Il manufatto appartiene ad una collezione privata, proviene dal Tibet ed e’ datato circa XVIII secolo.

E’ un pezzo molto particolare usato di solito durante alcuni riti per simboleggiare l’offerta dell’Universo agli Esseri Illuminati, indivisibili dai Lama che officiano le cerimonie.

E’ interessante notare la preziosa fattura, la presenza degli Otto Simboli del Buon Auspicio che corrono lungo il ricco bordo ornato impreziosito da disegni floreali che circondano altrettante Ruote del Dharma. 

La superficie superiore appare incisa, divisa idealmente in anelli concentrici che dall’esterno vanno verso il centro dove troneggia una piramide quadrilatera a sua volta sormontata da un fiore di loto con un cristallo al centro che raffigura il Monte Meru o Sumeru o la Sacra Montagna.

Sulla superficie piu’ esterna e vicina al bordo si alternano montagne e onde, rappresentano gli Oceani Cosmici e i sette anelli di montagne, chiamati anche “I tesori dei quattro grandi continenti”. Nello spazio immediatamente successivo andando verso il centro si incontra lo spazio dei Quattro Grandi Continenti, ciascuno rappresentato con due subcontinenti mediante dodici immagini geometriche. Ciascun Continente segue la disposizione dei Punti Cardinali; il Cerchio e’ il Sud, l’Ovest e’ rappresentato dei Triangoli, il Nord e’ raffigurato dalle Mezze Lune o Semicerchi, e l’Est e’ interpretato da Quadrati Trapezoidali.

Nel rituale del mandala e’ usato come base sulla quale visualizzare l’intero Cosmo e quale offerta devozionale.
Le motivazioni che spingono a fare un’offerta del mandala sono molteplici.
Nella tradizione si usa all’inizio di alcune cerimonie e rituali oppure per ringraziare un maestro o un Lama per gli insegnamenti. Si offre il mandala per ottenere la purificazione e la capacita’ di lasciare andare e superare “l’attaccamento” per essere quindi “vuoti” e ricevere gli insegnamenti. 
Si offre l'intero Universo e tutto cio' che contiene perche' quello che si riceve, l'insegnamento del Dharma, e' molto piu' prezioso. 

Fonte: 
M. Brauen, Mandala – il cerchip sacro del buddismo tibetano 
D. Leydy & R. Thurman, Mandala - the Architecture of Enlightenment